GIANNI ARNAUDO
  HOME EVENTI - PUBBLICAZIONI ARCHITETTURA DESIGN GRAFICA INCONTRI NOTE BIOGRAFICHE
 NOTE BIOGRAFICHE
NOTE BIOGRAFICHE
 


Laureato nel 1971 presso il Politecnico di Torino, inizia la propria attività professionale nello Studio 65 di cui è stato fra i primi e principali protagonisti (appartenendo alla formazione della prima ora con gli architetti Audrito, Sampanioti e Tartaglia) fra il 1970 e il 1976.

A partire da quegli anni appartengono le prime espressioni di “architettura radicale” e la collaborazione con la Gufram con la creazione dei “Multipli”, presentati all’EuroDomus 1972 (Stand Zanotta), che presto si affermeranno sul piano internazionale a seguito di esposizioni quali “New Domestic Italian Landscape presso il Moma di New York. Alcune opere di questo periodo (fra cui la poltrona “Capitello”) saranno inserite nelle collezioni permanenti di alcuni musei, quali il Denver Museum of Modern Art di Denver, il Vitra Museum di Basilea, il Musee des art decoratives del Louvre ed infine il Centre Pompidou Museé National d’Art Moderne a Parigi.

A seguito della prima opera architettonica significativa di quegli anni e cioè il complesso “Flash Back” di Borgo San Dalmazzo (Cuneo), realizzato nello Studio 65, pubblicato in copertina dalla rivista Domus, Gianni Arnaudo ha elaborato un linguaggio architettonico fondato su un profondo interesse per la ricerca, la sperimentazione e i rapporti con il contesto sociale e territoriale.

Tra le opere progettate singolarmente e/o in collaborazione ricordiamo: il complesso scolastico (Roccavione, Cuneo), il palazzo dell’Amministrazione Provinciale (Cuneo), il Centro Commerciale con annessa discoteca a Marbella (Spagna), la Champagnerie Lamborghini-Contact (Montecarlo), gli uffici per le Olimpiadi (Atlanta), il centro sportivo (Montreal), gli uffici del Consolato del Giappone (Montecarlo), progetto per il quartiere fieristico e centro direzionale Alpitour (Cuneo), cantina Terre da Vino (Barolo, Cuneo), il complesso industriale Dromont (Grinzane Cavour, Cuneo), il complesso industriale Mondo (Alba), il complesso industriale Italgelatine di S. Vittoria, il nuovo Aeroporto di Cuneo, il nuovo Museo della Repubblica di Capo Verde, il Museum Design Hotel del Castello di Montaldo Torinese, Cantina L''Astemia Pentita in Barolo ed il Complesso Industriale Maina Panettoni spa.

Oltre a numerosi progetti editi nella pubblicazione “Opacità e trasparenza” (Arca Edizioni, collezione “I Talenti”, Milano), che raccoglie gli articoli e le opere degli ultimi anni '90, è rilevante la collaborazione con i più importanti centri di architettura e design.

Ne sono testimonianza le mostre organizzate dal Centre Pompidou – Musee National d’art Moderne di Parigi - che vedono i lavori di Gianni Arnaudo insieme a quelli di molti architetti contemporanei.Altre esposizioni recenti si sono svolte al Powerhouse Museum of Modern Art di Sidney, al centro culturale Frac - Nord, Pas de Calais ,Calais, al Museé National d’Art Moderne di Brest e alla Biennale di Saint Etienne e per ultimo al Fonds regional d’art contemporain di Dunkerqu

Gianni Arnaudo ha partecipato alla IX e alla X Biennale di Architettura di Venezia, presenza che si ripeterà quest'anno con la mostra “Le Cattedrali del Vino” presso l'Hotel Danieli.Ha curato inoltre l’allestimento di mostre di risonanza internazionale, come “Pop Design – Fuori scala, fuori luogo, fuori schema” per Torino World Design Capital.

Con la Mostra BigBang del Centre Pompidou la figura di Gianni Arnaudo è collocata fra le personalità più significative in campo artistico del XX secolo.

Fra i molti riconoscimenti segnaliamo il Premio Internazionale di Architettura Dedalo Minosse nelle edizioni del 2004 , del 2006 e del 2008.

E' significativa la collaborazione con Poltrona Frau per la quale ha realizzato una singolare poltrona chiamata “Va Pensiero”, il divano “You welcome”, l’originale oggetto di design “Dejeuner sur l’arbre” presentato al Salone del Mobile di Milano 2005 e alla Biennale del Design di St. Etienne del 2006, ora acquisito dal Centre Pompidou nella Collezione Permanente.Collabora con Poltrona Frau, FontanaArte, Gufram, Maligno, Slide,Olivari, Ferrero Legno, Lualdi.

Gianni Arnaudo è docente di “Tecnologia Ambientale” presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino.

__________________________________________________________________________________________________________________________


Gianni Arnaudo graduates at the Politecnico di Torino in 1971. He started working with Studio 65, where he was one of most active cooperators between 1970 and 1976.

Next to the Radical movement he participates to exhibition such as “New Domestic Italian Landscape” at the Moma in New York. Some of Studio 65 works of this period ( among them the armchair “Capitello”, Babylonia, Bocca) belong to the permanent collection of Museums such as the Denver Museum of Modern Art, the Vitra Museum of Basel, the Centre Pompidou in Paris and the Museum of Modern Art in Sidney.

Among all his projects we can remind:

-        the Palazzo dell’Amministrazione Provinciale (Cuneo),

-        the shopping center with disco in Marbella (Spagna),

-        the Lamborghini-Contact (Montecarlo),

-        the offices of the Japanese Consulate (Montecarlo),

-        the wine shop Terre da Vino (Barolo, Cuneo),

-        the new airport in Cuneo,

-        the Museum of Capo Verde,

-        the industrial complex Dromont in Grinzane Cavour (CN),

-        the industrial complex in Santa Vittoria d’Alba (CN) 

-        the Museum Design Hotel in the Castel of Montaldo (TO).

-       the winery L''Astemia Pentita (Barolo, Cuneo),

-        the Maina Panettoni spa (Fossano, Cuneo)
 

The exposition “BigBang” in the Centre Pompidou place Gianni Arnaudo in to the most important persons that changed the world in 20th century.

Now he collaborate with Poltrona Frau, Lualdi, Slide, Olivari, Gufram, Maligno, FontanaArte and FerreroLegno.

Organized the exposition “Popdesign” for Turin World Design Capital 2008. 

Gianni Arnaudo teaches “Tecnologia Ambientale” (environmental technology) at the Architecture Faculty of Politecnico in Torino.

 
   
   
Home | Area riservata
   GIANNI ARNAUDO - Piazza Europa, 16 Cuneo (CN) - Tel. 0171 692344 - EMAIL: info@gianniarnaudo.com - P.IVA 00478820046 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 22/09/2017